Hai sempre sognato un viaggio lungo la leggendaria Transbieriana? Nel 2019 questo sogno diventa realtà grazie a Multimedia Travel e allo speciale “Transiberian Express – Da Mosca a Pechino”. Scopri di più!

Viaggio Transiberiana 2019

Transiberian Express – Da Mosca a Pechino

Partenze da Milano per Mosca da maggio ad agosto

Da Mosca a Pechino (15 giorni/14 notti)

Con guida multilingue (anche in italiano per le partenze del 20 luglio e del 10 agosto

Con tappe a Mosca, Yekaterimburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Ulan Ude, Ulaan Baatar, Pechino.

Lungo i binari della Transiberiana, alla scoperta di culture e paesaggi ricchi di fascino e storia.
Il treno, composto da moderne carrozze di varie tipologie, dispone di vagoni ristorante (che offrono piatti della cucina russa ed internazionale), bar (con musica dal vivo alla sera) e salone multifunzione, in cui si terranno vari incontri e lezioni di lingua e cultura russa.
La linea Transiberiana è molto congestionata: in alcune tratte il Transiberian Express, pur mantenendo la propria autonomia ed esclusività, verrà agganciato ai convogli di linea per il trasporto passeggeri.

Transiberian Express, il treno e i suoi vagoni
Carrozza Ristorante
Sul treno ci sono 2/3 carrozze Ristorante che servono colazione, pranzo e cena a tutti i passeggeri del Transiberian Express. I pasti sono serviti in 2 turni (a seconda del numero dei passeggeri). Durante le escursioni nelle città, i pasti sono previsti in ristoranti locali selezionati.

Bar
La carrozza più popolare del treno, è aperta a tutti i passeggeri fino a tardi. Un invito a godere il paesaggio dalla finestra rilassandosi sorseggiando un drink ed ascoltando una musica piacevole dal vivo suonata dal pianista (la sera dopo la cena).

Area conferenze
Nell’area conferenze si terranno lezioni di storia, geografia, economia e sulla vita quotidiana delle regioni visitate. Sarà possibile inoltre assistere alle proiezioni di film e partecipare alle discussioni con le vostre guide, sarà inoltre possibile partecipare ad un corso introduttivo di lingua russa.

Cabine Deluxe Gold:
Ogni carrozza ospita 5 cabine (7 mq) dotate di bagno privato con wc e box doccia. Dispongono di un letto inferiore (120×185 cm) e di un letto superiore (80×185 cm), aria condizionata regolabile individualmente, piccolo guardaroba, cassaforte, lettore DVD con schermo LCD.

Cabine Deluxe Silver:
Ogni carrozza ospita 6 cabine (5,4 mq) dotate di bagno privato con wc e doccia (stile “wet room”). Dispongono di un
letto inferiore (110×185 cm) e di un letto superiore (80×185 cm), aria condizionata regolabile individualmente, lettore DVD con schermo LCD.

Cabine Standard Plus:
Ogni carrozza ospita 9 cabine (4 mq), dotate di 2 letti inferiori e due letti superiori (65×185 cm), che normalmente
vengono utilizzati come spazio supplementare per i bagagli o vengono tenuti ripiegati. L’aria condizionata è a controllo centralizzato. Le toilettes sono presenti in testa ed in coda di ogni vagone. Le docce saranno disponibili ad ogni tappa del treno, in camere day-use.

Cabine Standard Economy:
Ogni carrozza ospita 9 cabine (4 mq) dotate di 2 letti inferiori e due letti superiori (65×185 cm). Si tratta di una
sistemazione consigliata per famiglie o gruppi di amici. L’aria condizionata è a controllo centralizzato. Le toilettes sono presenti in testa ed in coda di ogni vagone. Le docce saranno disponibili ad ogni tappa del treno, in camere day-use appositamente prenotate per i passeggeri delle cabine standard.

Programma:

1° giorno: Italia – Mosca
Partenza da Milano Malpensa con volo di linea.
All’arrivo, trasferimento in hotel (trasferimenti collettivi inclusi per arrivi dalle 09:00 alle 19:00).
Cena e pernottamento in albergo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Hilton Leningradskaya – Cena, pernottamento e prima colazione;
Categoria Standard Plus: Hilton Leningradskaya – Cena, pernottamento e prima colazione;
Categoria Silver: Hilton Leningradskaya – Cena, pernottamento e prima colazione;
Categoria Gold: Hilton Leningradskaya – Cena, pernottamento e prima colazione.

Punti di interesse.
Mosca:
Mosca è (dal 5 marzo 1918) la capitale nonché il principale centro economico e finanziario della Federazione Russa. Sorge sulle sponde del fiume Moscova, e occupa una superficie di 1.081 chilometri quadrati. Con oltre 10 milioni di abitanti (14 milioni nell’area metropolitana) è la prima città d’Europa per popolazione e la residenza di circa 1/10 dei cittadini russi nonché terza per estensione superficiale, sempre per quanto concerne il continente europeo. Mosca fu fondata nell’anno 1147 da Jurij Dolgorukij. Il suo perimetro si estese nel 1960 fino a includere i paesi limitrofi di Babuškin, Kuncevo, Ljublino, Perovo, Tušino e (nel 1986) di Solncevo.


2° giorno: Mosca
Pensione completa.
Giornata dedicata alla visita della città, con il Cremlino, la Piazza Rossa e gli scorci panoramici della capitale russa. In serata, trasferimento in stazione ed imbarco sul Transiberian Express. Cena di benvenuto e pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Piazza Rossa:
La Piazza Rossa è la piazza principale di Mosca. È adiacente al muro orientale del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo. La piazza separa il Cremlino, ex cittadella zarista ed attuale residenza del Presidente della Repubblica Russa, da uno storico quartiere di mercanti, conosciuto come Kitay-gorod. Dato che le principali vie di Mosca nascono da qui e vanno in ogni direzione (divenendo poi autostrade una volta fuori dalla città), la Piazza Rossa è considerata la piazza centrale di Mosca e di tutta la Russia. Il nome “piazza rossa” non deriva né dal fatto che gli edifici e le costruzioni attorno ad essa sono per lo più di colore rosso, né dal collegamento fra il colore rosso e l’ideologia comunista. In realtà, il nome deriva dalla parola russa красная (krasnaja), che significa sia “rosso” sia “bello”: l’aggettivo fu originariamente applicato (col significato di “bello”) solo alla Cattedrale di San Basilio, e successivamente esteso alla piazza in cui essa sorgeva. Si ritiene che la piazza abbia acquisito il suo nome attuale nel XVII secolo (in precedenza, essa era chiamata Požar, ovvero “posto bruciato”, poiché gli edifici in legno che vi si affacciavano erano facilmente soggetti agli incendi).

Cremlino:
Il Cremlino di Mosca, il più famoso dei cremlini, è una cittadella fortificata posta nel centro geografico e storico della città di Mosca, sulla riva sinistra del fiume Moscova, sulla collina Borovickij. È la parte più antica della città ed è sede delle istituzioni governative nazionali della Russia, nonché uno dei più importanti complessi artistici e storici della nazione. Quello di Mosca non è l’unico cremlino della Russia, benché all’estero quello moscovita sia il Cremlino per antonomasia. La parola russa kreml’ significa fortezza e sono molte le città russe sviluppatesi nel corso della storia attorno al proprio cremlino. La parte occidentale del Cremlino è circondata dai Giardini di Alessandro, uno dei primi parchi pubblici moscoviti.


3° giorno: In treno per Ekaterinburg
Pensione completa.
L’intera giornata sarà dedicata all’esperienza di viaggio lungo la Transiberiana: il treno attraverserà boschi, piccoli paesini, laghi e i Monti Urali.
Arrivo in serata a Ekateringurg, trasferimento in hotel e pernottamento.

Sistemazione:
Categoria Standard: Doubletree by Hilton – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Doubletree by Hilton – Pensione completa;
Categoria Silver: Doubletree by Hilton – Pensione completa;
Categoria Gold: Doubletree by Hilton – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Transiberiana.
La ferrovia Transiberiana (Velikij Sibirskij Put’, ossia “la Gran Via Siberiana”) è la ferrovia che attraversa l’Eurasia, che collega Russia europea, con le sue grandi regioni industriali e la capitale russa, alle regioni centrali della Siberia e quelle orientali (l’Estremo Oriente russo). La sua lunghezza di 9.288,2 km ne fa la ferrovia più lunga nel mondo. Fu per la prima volta presentata con grande sfarzo all’Esposizione universale di Parigi del 1900, con il nome di Train Transibérien. Si può chiamare più precisamente Transiberiana solo la parte centro-orientale della ferrovia, da Čeljabinsk (al sud degli Urali) a Vladivostok; quest’ultima parte fu costruita tra il 1891 e il 1916.

4° giorno: Ekaterinburg
Pensione completa.
Giornata dedicata alla visita di Ekaterinburg, fondata nel 1723 dallo zar Pietro I, è la capitale degli Urali e si trova a pochi chilometri dal confine tra Europa e Asia. Durante la visita della città si visiterà la famosa Cattedrale sul Sangue, completata nel 2004, e costruita nel luogo dove lo Zar Nicola II e la sua famiglia furono giustiziati nel 1918 dai Bolscevichi. Nel pomeriggio partenza per Ganina Jama, dove sorge una chiesa lignea costruita negli anni ’90 sul luogo di sepoltura della famiglia Imperiale. In serata partenza con il Transiberian Express alla volta
di Novosibirsk. Pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Yekaterimburg:
Ekaterinburg è una città della Russia, capoluogo dell’Oblast di Sverdlovsk. Situata sul lato asiatico degli Urali, è il principale centro industriale e culturale della regione degli Urali. La sua popolazione di 1.300.000 abitanti (2002), ne fa la quarta città della Russia per abitanti. Tra il 1924 e il 1991 la città fu nota con il nome di Sverdlovsk in onore del leader bolscevico Jakov Michajlovič Sverdlov; la denominazione è tuttora usata dalle ferrovie russe e l’oblast relativo ha mantenuto il suo nome.

5° giorno: In treno per Novosibirsk
Pensione completa.
Gran parte della giornata sarà dedicata al viaggio attraverso le grandi pianure della Siberia occidentale. A bordo, durante il lungo trasferimento, saranno organizzare delle conferenze sulla lingua, storia e cultura russa.
Arrivo nel tardo pomeriggio a Novosibirsk, la città più grande della Siberia (la terza in Russia), fondata a fine Ottocento come snodo ferroviario sul fiume Ob.
Trasferimento in hotel e pernottamento.

Sistemazione:
Categoria Standard: Doubletree by Hilton – Pensione completa;

Categoria Standard Plus: Doubletree by Hilton – Pensione completa;
Categoria Silver: Doubletree by Hilton – Pensione completa;
Categoria Gold: Doubletree by Hilton – Pensione completa.

 

6° giorno: Novosibirsk
Pensione completa.
In mattinata visita della città, con il teatro dell’Opera più grande di tutta la Russia ed alcune suggestive chiese ortodosse nel centro cittadino.
Nel pomeriggio si visiterà la Taiga, il tipico bosco siberiano e, a breve distanza, il più importante museo ferroviario russo, che riassume la storia della Transiberiana attraverso un’impressionante collezione di locomotive a vapore, vagoni d’epoca ed interessanti reperti legati al periodo “pionieristico” della costruzione della transiberiana.
Partenza in serata per Krasnojarsk.
Pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Novosibirsk:
Il clima continentale presenta scarse precipitazioni e grandi oscillazioni di temperatura nel corso dell’anno. Gli inverni sono dominati dall’anticiclone russo-siberiano, che incrementa il gelo, mentre le nevicate sono relativamente scarse; l’estate è breve ma data la accentuata lontananza dal mare e la buona incidenza solare del periodo in questione, è solitamente calda o “molto calda”.
Le stagioni intermedie sono caratterizzate da tempo fortemente instabile e molto variabile. In un anno medio il sole brilla per 2077 ore.
Al centro di Novosibirsk, nella piazza di Lenin, si trova il grande edificio del Teatro dell’opera e del balletto. Il lato curioso della costruzione del teatro è che negli anni trenta, quando la costruzione cominciò, questo posto era periferia e dietro all’area del futuro teatro c’era una foresta; l’architetto prevedette da maestro lo sviluppo della città. Nel Corso Rosso, la strada principale della città, ci sono la Pinacoteca e il Museo di etnografia regionale. Il ponte ferroviario, da cui Novosibirsk è iniziata, ha funzionato per circa 110 anni. Adesso una sezione del ponte vecchio si trova nei pressi come monumento. La notorietà mondiale di Novosibirsk è dovuta all’Akademgorodok, sul cui
territorio si dispongono decine di istituti scientifici di ricerca e l’Università statale di Novosibirsk. Anche nelle vicinanze di Novosibirsk, nella cittadina di scienza Kolzovo, si trova il Centro scientifico di Stato di virologia e biotecnologia “Vektor”.


7° giorno: Krasnojarsk
Pensione completa.
Arrivo in mattinata a Krasnojarsk, per molti anni città “chiusa“ agli stranieri, città attraversata dal fiume Enisej, il maggior bacino fluviale siberiano, che sfocia nell’Oceano Artico.
Visita del centro cittadino.
Al termine della visita, partenza per Irkutsk.
Pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Krasnojarsk:
Krasnojarsk è una città della Russia siberiana centrale, capoluogo del Kraj omonimo. Sorge sulle rive del fiume Enisej, a metà del suo corso. È la terza più grande città siberiana, importante centro industriale e nodo di comunicazione ferroviario (è una stazione importante della Ferrovia Transiberiana) e aereo (è dotata di un aeroporto internazionale). La città si trova al centro della Siberia meridionale sulla catena dei Sajani Orientali lungo il corso dello Enisej, che attraversa la città da ovest verso est. Nel fiume ci sono alcune isole, le più grandi delle quali sono Tatyshev e Otdykha, destinate principalmente all’uso ricreativo. La temperatura media a gennaio è di -20 °C, a
luglio di 18 °C; la minima temperatura mai registrata è stata di -56 °C, la massima è stata di 36 °C. A causa del lago artificiale di una centrale idroelettrica situata a 32 km a monte della città, il fiume non gela mai d’inverno e la sua temperatura non supera i 14 °C d’estate. L’altitudine dello Enisej nel centro della città è 136 metri sul livello del mare.

8° giorno: Irkutsk
Pensione completa.
In mattinata arrivo ad Irkutsk, nota come la “Parigi della Siberia”, che ancora conserva i suoi pittoreschi quartieri di case in legno ed edifici storici.
Visita della città con il suo storico quartiere caratterizzato dalle tipiche abitazioni in legno, al termine concerto privato di musica classica presso uno dei palazzi d’epoca della città.
Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

Sistemazione:
Categoria Standard: Courtyard Marriot – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Courtyard Marriot – Pensione completa;
Categoria Silver: Courtyard Marriot – Pensione completa;
Categoria Gold: Courtyard Marriot – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Irkutsk:
Irkutsk, è una città della Russia siberiana centrale, capoluogo dell’Oblast’ di Irkutsk a 5.185 km dalla capitale Mosca. Sorge lungo il fiume Angara, 45 km dopo la sua uscita dal lago Bajkal, alla confluenza con il tributario Irkut. La città è oggi una delle più importanti della Siberia; la sua fondazione risale al 1652, come avamposto commerciale per l’esazione dei tributi (pagati in pellicce) dalle tribù buriate della zona e fu il capoluogo dell’omonimo governatorato. I decenni e i secoli successivi videro il suo sviluppo come centro commerciale; Irkutsk raggiunse una certa prosperità che le portò notevoli migliorie urbanistiche che la portarono ad essere definita “la Parigi della Siberia”. Analogamente a moltissimi insediamenti siberiani, anche Irkutsk ha una grossa componente della popolazione
discendente da deportati, prima sotto il regime zarista, poi sotto quello stalinista. Sede arcivescovile ortodossa e sede vescovile cattolica.


9° giorno: Circumbaikalica
Pensione completa. In mattinata trasferimento in bus a Listvyanka, tipico villaggio siberiano sulle sponde del lago Bajkal; durante la breve passeggiata sosta per la visita dell’antica chiesa in legno di San Nicola, recentemente restaurata. Durante il pranzo tipico siberiano si potranno degustare gli Omul, pesci che vivono soltanto in questo lago. Nel pomeriggio minicrociera per raggiungere Port Bajkal, da cui, a bordo del treno privato, si percorrerà a bassa velocità la Circumbaikalica, la tratta più antica e suggestiva di tutta la Transiberiana, che ora viene percorsa
soltanto da pochi convogli locali e treni turistici. Verrà effettuata una fermata in un piccolo villaggio per visitare le tipiche case in legno e per chi vorrà tentare un bagno nelle gelide acque del lago. Meteo permettendo, verrà organizzato un barbecue sulle sponde del Bajkal. Pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Lago Baikal:
Il Lago Bajkal è un lago della Siberia meridionale, diviso fra i territori dell’oblast’ di Irkutsk e della repubblica di Buriazia. È stato posto sotto la tutela dell’UNESCO come patrimonio dell’umanità nel 1996. Fa parte della lista delle Sette meraviglie della Russia. Il lago Bajkal si estende su una superficie di 31.722 km², che ne fa uno dei maggiori laghi al mondo per superficie; si allunga per 636 km da nord a sud (è il secondo del mondo per lunghezza dopo il lago Tanganica), con una larghezza media di 48 km (massima 79,4 km). La profondità media del lago è di 744 m, con una massima di 1.642 m[1] nella parte centrale. Questi valori ne fanno contemporaneamente il lago d’acqua dolce più profondo del mondo e quello con il volume maggiore (23.615 km3). Contiene un volume d’acqua pressoché
equivalente a quello dei cinque grandi laghi americani messi assieme. Si stima che contenga circa il 20% delle riserve d’acqua dolce del pianeta (esclusi i ghiacciai e le calotte polari).

10° giorno: Ulan Ude
Pensione completa. Arrivo in mattinata a Ulan Ude, capitale della Repubblica Autonoma di Buriatia, terra in cui si incontrano e convivono armoniosamente la cultura orientale ed occidentale. Visita panoramica della città per scoprire, come ad Irkutsk, i numerosi quartieri caratterizzati dalle tipiche costruzioni in legno. La visita prosegue con la sosta in un storico villaggio, ancora abitato da “vecchi credenti “ e sosta per il pranzo presso una famiglia locare per scoprire l’ospitalità russa. Nel pomeriggio si lascia la Transiberiana per cambiare istradamento lungo la linea
Transmongolica. Si passerà il confine russo alla stazione di Naushki e quello mongolo alla stazione di Suchebaatar. I controlli di frontiera verranno effettuati direttamente a bordo del treno. Pernottamento a bordo.

Sistemazione:
Categoria Standard: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Silver: Trans-Siberian Express – Pensione completa;
Categoria Gold: Trans-Siberian Express – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Ulan Ude:
Ulan-Udė è una città della Russia orientale, situata nella Siberia meridionale sul fiume Uda, tributario del Selenga; è la capitale della repubblica autonoma dei Buriati. Fondata nel 1666 dai cosacchi, si sviluppò come centro di commercio tra l’ovest e l’est della Russia, la Cina e la Mongolia. Nel 1920 vi venne fondata la Repubblica dell’Estremo Oriente. È anche una importante nodo ferroviario, punto di incontro della Transiberiana e della ferrovia Transmongolica.

 

11° giorno: Ulaanbaatar
Pensione completa. Arrivo in mattinata nella capitale mongola e visita della città, con il monastero di Ghandan, la piazza centrale di Sukhabaatar, il museo Bogd Khan un tempo dimora del Khan, ed il monumento di Zaisan, da cui si gode di un panorama grandioso sulla città.
Uno spettacolo folcloristico sarà l’occasione per scoprire le suggestioni della musica, della danza e della cultura mongola. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Sistemazione:
Categoria Standard: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Silver: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Gold: Ramada Hotel – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Ulaan Baatar:
Ulan Bator (pronuncia italiana Ulàn Bàtor; in mongolo Улаанбааτар, traslitterato Ulaanbaatar) è la capitale e  principale città (1.044.500ab.) della Mongolia, situata nella parte centro-settentrionale del paese. Il nome della città, attribuito dal 1924, significa “Eroe Rosso”.
Ulan Bator si trova a 1350 metri sul livello del mare, poco a est del centro della Mongolia, sul fiume Tuul Gol, un sub-tributario della Selenga, in una valle ai piedi del monte Bogd Han uul.

12° giorno: Ulaan Baatar – Parco Nazionale Terelj
Pensione completa.
La giornata sarà dedicata all’escursione nel Parco Nazionale di Terelj, famoso per i suoi imponenti scenari naturali e le spettacolari formazioni rocciose. Durante la visita si potranno conoscere gli usi e costumi della popolazione mongola, visitando una tipica ger (o jurta) mongola, ed assistere ad una dimostrazione di tre discipline tipiche dei giochi che si tengono durante il festival del Naadam, la lotta, il tiro con l’arco e le corse a cavallo. Pernottamento in hotel.

Sistemazione:
Categoria Standard: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Silver: Ramada Hotel – Pensione completa;
Categoria Gold: Ramada Hotel – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Parco Nazionale di Terelj:
Vicino a Ulaanbaatar è situato il parco nazionale di Gorkhi-Terelj, che si trova a 1600m d’altitudine. è una zona che vanta un magnifico paesaggio alpino, dove è possibile fare l’escursionismo, l’equitazione, l’alpinismo, ecc. Il parco si fonde a nord-est con la riserva naturale di Khan Khentii, che comprende oltre 1,2 millioni di ettari. Se date libertà alla vostra fantasia, guardando le rocce del parco potete vedere delle figure incredibili, come la roccia a forma di un enorme tartaruga, le roccie di forma a uovo, un vecchietto con il libro in mano, ecc. Monumento di Tonyukuk – è situato nel bacino del fiume Tuul vicino alla città di Nalaikh. Fu eretto nel 744 d.C. ed
dedicato al saggio Tonyukuk, generale del esercito turco.


13° giorno: Ulaan Baatar – Pechino
Pensione completa.
In mattinata visita del Museo Storico, che racconta la storia del popolo mongolo dai tempi di Genghis Khan ai nostri giorni.
Proseguimento delle visite con la sosta presso un noto complesso che produce pregiato cachemire. In serata trasferimento in aeroporto e partenza per Pechino con voli di linea (durata del volo 2 ore circa).
All’arrivo, trasferimento in hotel, sistemazione e pernottamento.

Sistemazione:
Categoria Standard: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Silver: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Gold: Renaissance – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Pechino:
Pechino venne progettata a tavolino seicento anni fa sulla base della geomanzia cinese e venne arricchita con palazzi, templi, monasteri e giardini dal fascino surreale.
Fino all’inizio di questo secolo, Pechino si presentava suddivisa in tre città concentriche, separate fra loro da alte mura: la Città Proibita, dimora del ‘Figlio del Cielo’, rappresentava il centro misterioso e impenetrabile intorno a cui sorgeva la città tartara, dove risiedeva la nobiltà imperiale; la parte più esterna era formata dalla città cinese, dove vivevano i cittadini e dove sorgeva il Tempio del Cielo, sede ufficiale del culto imperiale.
Con l’avvento della Repubblica Popolare, l’aspetto della città è stato sensibilmente modificato, trasformando Pechino in una capitale moderna ed elegante (pur senza toccare nessuno dei monumenti storici). Nonostante questa rivoluzione urbanistica, la straordinaria Città Proibita resiste impermeabile al tempo, testimone di una cultua millenaria.

14° giorno: Pechino
Pensione completa.
Intera giornata dedicata alla visita della Grande Muraglia, che si estende per oltre 6000 km da est a ovest ed è considerata l’”ottava meraviglia“ del Mondo.
Nel pomeriggio visita del Palazzo Imperiale (la “città proibita”) e la piazza Tien An Men.
Pernottamento in hotel.

Sistemazione:
Categoria Standard: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Standard Plus: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Silver: Renaissance – Pensione completa;
Categoria Gold: Renaissance – Pensione completa.

Punti d’interesse.
Città Proibita:
La Città proibita, situata al centro di Pechino, fu il palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing.
Si estende per 720mila metri quadrati e presenta 800 edifici, divisi in 8.886 stanze. Nel 1987 è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, grazie alla più grande collezione di antiche strutture in legno conservate fino a oggi.
La Città proibita è interamente circondata da giardini: sul lato nord si trova il Giardino imperiale che ospita moltissime piante secolari e numerose specie rare.

15° giorno: Pechino
Prima colazione in hotel.
Trasferimento all’aeroporto (trasferimenti collettivi inclusi per partenze dalle 08:00 alle 18:00).
Partenza per il rientro in Italia.

Punti di interesse.
La Grande Muraglia:
La Grande Muraglia, chiamata in Cina Wanli changcheng, è una lunghissima serie di mura la cui costruzione iniziò nel III secolo a.C., per volere dell’imperatore Qin Shi Huangdi con l’obiettivo (non sempre riuscito) di contenere le incursioni dei popoli confinanti.
Tradizionalmente considerata lunga 6350 chilometri, da misurazioni ottenute con le più recenti strumentazioni tecnologiche, la Grande Muraglia risulterebbe in realtà estendersi per ben 8.851,8 chilometri (con una larghezza che non arriva a 10 metri).
Nel 1987 venne dichiarata Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Aeroporto internazionale di Pechino
L’Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.
Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l’aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continente e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.

 

Viaggio Transiberiana 2019, prezzi e date

Categoria “Standard” – Prezzi per persona

Doppia Singola Tripla Quadrupla
18/05/2019 6285 5320
08/06/2019 6285 5320
29/06/2019 6455 5490
20/07/2019 6535 5570
10/08/2019 6535 5570


Categoria “Standard Plus” – Prezzi per persona

Doppia Singola Tripla Quadrupla
18/05/2019 6835 9400
08/06/2019 6835 9400
29/06/2019 7005 9570
20/07/2019 7085 9650
10/08/2019 7085 9650


Categoria “Silver” – Prezzi per persona

Doppia Singola Tripla Quadrupla
18/05/2019 10625 16230
08/06/2019 10625 16230
29/06/2019 10795 16400
20/07/2019 10875 16480
10/08/2019 10875 16480

 

Categoria “Gold” – Prezzi per persona

Doppia Singola Tripla Quadrupla
18/05/2019 12720 19335
08/06/2019 12720 19335
29/06/2019 12890 19505
20/07/2019 13045 19660
10/08/2019 13045 19660

 

La quota comprende:

  • Voli in classe economica da/per Milano Malpensa;
  • Franchigia bagaglio 20 kg;
  • Sistemazione negli hotel indicati e nella cabina prescelta a bordo del treno;
  • Camere in “day use” (per i passeggeri delle categorie Standard a Krasnoyarsk e Ulan Ude) per l’utilizzo
    delle docce;
  • Trattamento di pensione completa (bevande escluse) dalla cena del 1° giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno;
  • Tutti i trasferimenti necessari per lo svolgimento del programma e trasferimenti collettivi nelle fasce orarie indicate da e per aeroporto;
  • Visite con guide locali parlanti italiano per le partenze indicate da Mosca e guide multilingue (inglese, spagnolo, portoghese, cinese) per le altre partenze;
  • Eventi culturali a bordo del treno;
  • Accompagnatore parlante inglese a bordo del treno Transiberian Express;
  • Volo di linea Ulaan Baatar – Pechino in classe economy;
  • Visite e pasti come dettagliato in programma.

La quota NON comprende:

  • Assicurazione Multirischio;
  • Servizi auto-bus, ingressi e guida locale non segnalati in programma;
  • Le bevande e i pasti non menzionati;
  • Mance raccomandate (Euro 200);
  • Visti consolari (Euro 285);
  • Facchinaggio;
  • Tasse aeroportuali;
  • Extra personali e tutto quanto non menzionato alla voce “La quota comprende”.

Voli:
Le partenze saranno garantite al raggiungimento del numero minimo di 80 partecipanti a bordo del treno privato.

Per info e prenotazioni chiama allo 035211675 o scrivi a info@multimediatravel.com.

viaggio transiberiana 2019